Bolzano, Forza Nuova attacca il sindaco: 3,3 miliardi per i profughi in hotel, italiani ancora nelle tende”

Ma Olivotto critica anche Caramaschi per non aver mai fatto nulla per fermare gli arrivi dei migranti a Bolzano e di lamentarsi per quanto succederà quando a circa l’ottanta per cento dei richiedenti non verrà riconosciuto lo status di profugo e quindi verrà di fatto gettato in mezzo alla strada creando problemi di sicurezza non indifferenti.

Il segretario regionale di Forza NuovaMichele Olivotto attacca ancora il sindaco Caramaschi sull’accoglienza dei migranti in Alto Adige.

«Renzo Caramaschi, – afferma Olivotto – prima di lamenta della presenza di 800 profughi in città, e adesso pretende che anche gli altri comuni facciano la loro parte, ospitando profughi clandestini anche nelle valli».

«Solo una minima parte di migranti che stiamo mantenendo in hotel a tre stelle e strutture, avrà diritto effettivo di asilo politico – rimarca infatti Olivotto  che aggiunge –  quando i non aventi diritto dovranno essere rispediti a casa dopo la vacanza annuale o biennale in Italia e scaturiranno i problemi di sicurezza».

Poi Olivotto sposta il tiro su chi ha perso tutto nelle zone del sisma, «siamo mantenendo negli hotel con vitto, alloggio e ricariche dei cellulari e sigarette i migranti a discapito delle famiglie che in questi giorni hanno perso tutto e che si ritrovano in tenda e delle vittime dei terremoti degli scorsi anni che ancora vivono in tendopoli e container, a fronte di 3,3 miliardi di euro in mantenimenti in hotel e condomini, spesati di tutto, stanziati per i falsi profughi che fuggono da false guerre».



«Finiamola di mettere in primo piano i clandestini che arrivano da altri paesi e si inizi a dare la priorità agli Italiani – precisa ancora Michele Olivotto – quelli che si ritrovano senza casa o senza più un nucleo familiare, figli, madri, sorelle, mariti, sotterrati dalle macerie in una manciata di secondi, tragedia immensa paragonabile ad una guerra vera.»

Secondo il segretario regionale di Forza Nuova «gli Italiani devono avere la precedenza assoluta di ospitalità negli hotel e aiuti e denaro che deve essere stanziato al più presto per la ricostruzione da parte del governo che per loro ha stanziato solo le briciole, cioè 234 milioni da un fondo Nazionale.»

Si inizi a pensare ad un blocco totale degli arrivi – termina la nota di Olivotto – il rimpatrio dei falsi profughi per destinare risorse e strutture adeguate alle vittime di questa tragedia e aiuti agli Italiani indigenti senza casa e lavoro, e non a riempire le nostre valli di immigrati clandestini nullafacenti”.

La Voce Del Trentino

Fonte Qui

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


3 + 1 =