“Io no faccio concerto”: Bello Figo cacciato anche da Legnano, annullato lo show, troppe minacce




Anche Legnano caccia il fankazzista africano Bello Figo. Annullato il suo “concerto”, troppe minacce di morte contro il pseudo rapper “clandestino” che prende per il culo gli italiani e insulta le donne bianche.

Bello Figo dice addio, di nuovo, ad un suo concerto. Il rapper parmigiano di origine ghanese, autore di “Io no pago affitto”, ha infatti annullato la sua esibizione inizialmente prevista per il 14 gennaio al Land of Freedom di Legnano.

La scelta di annullare il concerto è stata presa dagli organizzatori dopo le tante, solite, minacce ricevute dallo youtuber su Facebook e non solo.

Bello Figo, che nei suoi brani gioca sugli stereotipi sugli immigrati – “Io non faccio opraio, non mi sporco mani perché sono già negro” – , era diventato “famoso” nelle settimane scorse dopo una lite in diretta tv a “Dalla vostra parte” con Alessandra Mussolini.

Proprio da quel momento, però, ha iniziato a ricevere minacce sui social e nella vita privata, tanto che solo in Lombardia ha dovuto annullare un concerto a Borgo Virgilio per Capodanno e una seconda esibizione a Brescia due giorni prima di Natale. 



milanotoday.it

Shares




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


5 + 9 =