Rissa multietnica in un locale: italiano estrae la pistola, uccide romeno e ferisce marocchino




CATANIA – Scoppia una violenta lite in un locale notturno, imprenditore italiano estrae una pistola e uccide un immigrato romeno e ferisce un marocchino. Ora è rinchiuso in carcere.

Un romeno di 27 anni è morto stamattina nell’ospedale Vittorio Emanuele di Catania poco dopo essere stato ricoverato per ferite da arma da fuoco. Con lui ricoverato un marocchino di 24 anni, colpito in maniera non grave da colpi di pistola.

I due sarebbero rimasti coinvolti in una lite scoppiata in un locale notturno vicino alla zona della stazione ferroviaria, in via Scuto Costarelli, che sarebbe proseguita anche fuori dalla struttura dove c’è stata la sparatoria. In un primo momento si era pensato all’aggressione da parte di altri extracomunitari, ma successivamente i carabinieri hanno fermato un imprenditore quarantenne, M. V. le iniziali, per aver ucciso il 26enne romeno e ferito il marocchino e un’altra persona.

L’imprenditore italiano fermato si è avvalso della facoltà di non rispondere ed è stato rinchiuso nel carcere catanese di piazza Lanza. Si attende l’udienza di convalida del fermo davanti al Gip. L’uomo è assistito dagli avvocato Giorgio e Alessandro Antoci.





Con fonte Il Populista

Shares


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


7 + 1 =